Prosegue l’impegno di Union gas e luce al centro NeMo di Napoli

 

Ormai operativo da oltre un anno e mezzo, il Centro Clinico NeMo di Napoli è un progetto a cui Union Gas e Luce ha contribuito fattivamente, al fianco della Fondazione Telethon.

 

Union ha infatti “adottato” una delle 23 stanze del Centro più grande d’Italia, dedicato a pazienti affetti da malattie neuromuscolari, ubicato presso l’Ospedale Monaldi.

 

Un progetto importante che ha consentito di aiutare e sostenere centinaia di famiglie che vivono situazioni difficili.

Il Centro NeMo, infatti, prende in carico non solo il paziente, ma le intere famiglie, evitando loro lunghi viaggi e continui spostamenti da un presidio ospedaliero all’altro.

 

L’obiettivo è far vivere in modo sereno l’esperienza del ricovero e supportare il paziente e le famiglie nel periodo della degenza. L’approccio di cura vede, infatti, il paziente e la sua famiglia al centro di un percorso di presa in carico, dal momento del ricovero, fino al rientro a casa.

 

“Siamo orgogliosi di aver contribuito alla realizzazione di un progetto così importante – ha dichiarato Carlo Volpe, Direttore Commerciale Grandi Clienti – un progetto che si basa sulle elevate competenze del personale sanitario, senza mai dimenticare l’aspetto umano, che rappresenta il futuro dell’assistenza ospedaliera.

La nostra azienda è da sempre impegnata nel campo della solidarietà, in progetti di responsabilità ed inclusione sociale, che mirano a migliorare la qualità di vita di migliaia di famiglie. E proseguiremo, anche nei prossimi anni, lungo il percorso intrapreso fin dalla fondazione della nostra azienda.

Continueremo a sostenere Telethon e il Centro Nemo con tante altre iniziative che diano speranza a quanti vivono situazioni disagio e sofferenza.”

 

 

E’ la domanda che ormai da mesi tutti si stanno ponendo, e noi di Union Gas e Luce vogliamo darvi le risposte:

 

  1. La ripresa economica seguita al lockdown ha creato una domanda di materie prime di molto superiore all’offerta, soprattutto in Asia, dove è esplosa la richiesta di Gnl, il gas naturale liquido che viene usato in gran parte dell’Europa per sostituire il carbone nella produzione di energia
  2. L’eccesso della domanda rispetto all’offerta porta ad un aumento del costo delle materie prime
  3. Aumenta anche il prezzo della CO2 prodotta
  4. L’Italia, il secondo più grande importatore d’Europa, nel 2018 ha usato il gas per il 45% della produzione elettrica
  5. Il fabbisogno energetico italiano si basa prevalentemente sul gas e quindi su centrali termoelettriche alimentate con il metano. Le energie rinnovabili, inoltre, non sono sufficienti a soddisfare l’intera domanda
  6. Ai costi all’ingrosso si aggiungono poi le spese di distribuzione e trasporto, le tasse, le addizionali, gli oneri per finanziare la ricerca elettrica e le fonti rinnovabili d’energia”

Ecco perchè l’aumento dei costi in bolletta è identico per ogni fornitore.

A tal proposito il Governo ha stanziato dei fondi che, in parte, hanno consentito alle aziende di contrastare l’aumento dei costi delle materie prime.

Con la manovra finanziaria da poco diventata legge, il Governo ha stanziato altri 1,8 miliardi di euro per tentare di contenere l’aumento delle bollette di energia elettrica e gas. Come già accaduto per l’ultimo trimestre del 2021, l’esecutivo ha deciso di annullare gli oneri di sistema per la luce fino a 16kWh e di abbassare al 5% l’iva sul gas per usi civili e industriali almeno fino a marzo 2022.

Visto che l’aumento dei costi riguarda inevitabilmente tutte le società, occorre diffidare da chiunque proponga sconti esorbitanti e tariffe fuori mercato, in quanto impossibili per qualunque fornitore.

La buona notizia è che si prevede un abbassamento dei prezzi già a partire da aprile 2022.

Ufficio Stampa

https://www.facebook.com/uniongaseluce

https://www.instagram.com/uniongaseluce/

https://www.linkedin.com/company/uniongaseluce/

 

 

RESTYLING DEL LOGO DI UNION GAS E LUCE

 

Union Gas e Luce inaugura il nuovo anno con una grande novità: il restyling del logo aziendale.

Un lavoro che racconta i valori e la storia di un’azienda che, attraverso tre generazioni di imprenditori, è diventata leader nel settore della vendita di gas metano ed energia elettrica.

Il restyling del logo nasce dall’esigenza di aggiornare le forme e i colori istituzionali, attraverso una scelta più moderna ed attuale. Ed Union Gas e Luce ha scelto di annunciare la grande novità proprio in occasione della chiusura del 2021.

Un anno difficile per tutti, a causa dell’emergenza sanitaria, nel quale però l’azienda ha raggiunto grandi obiettivi ed ottenuto importanti riconoscimenti.

Union Gas e Luce è stata infatti collocata nella prestigiosa classifica “Campioni della Crescita 2022”, stilata dall’Istituto tedesco qualità e finanza e pubblicata da La Repubblica Affari&Finanza, piazzandosi quindi tra le aziende-motore della ripresa, in base alla crescita media annuale generata nel triennio 2017-2020.

Sempre nel 2021 si è guadagnata il 10° posto nella classifica TOP 20 “Leader della crescita 2022”, tra le prime 20 aziende con il maggior fatturato, ricevendo il sigillo ufficiale de “Il Sole 24 Ore”.

Infine, Cerved Rating Agency ha confermato ad Union Gas il rating B1.2

Il rating, ottenuto per il terzo anno consecutivo, rispecchia l’affidabilità finanziaria dell’azienda nell’ambito del settore energetico e nei confronti del sistema creditizio.

Il restyling del logo aziendale rappresenta la prova concreta di quanto, per Union Gas e Luce, sia importante essere al passo con i tempi – ha dichiarato il CEO e Presidente del CdA Massimo Accurso – il settore dell’energia è in continua evoluzione e la nostra è un’azienda dinamica, che ha fatto dell’evoluzione e del cambiamento il suo punto di forza da sempre, insieme a lavoro di squadra, impegno, trasparenza ed ambizione”.

“Il restyling del logo – ha aggiunto il Marketing Manager Pasquale Ponticelli – ci consente di esprimere energia e dinamismo, attraverso un pittogramma più snello, e forme che rafforzano i concetti di unione e di appartenenza.

Per condividere con tutti la presentazione ufficiale, abbiamo deciso di realizzare un video che rappresentasse a pieno la nostra idea dell’energia come trasformazione, evoluzione, come la forza che tutto muove.

Il nuovo logo ci proietta verso il futuro e ci consentirà di vivere il nuovo anno con rinnovato entusiasmo”.

 

 

Ufficio Stampa

press@uniongaseluce.it

https://www.facebook.com/uniongaseluce

https://www.instagram.com/uniongaseluce/

https://www.linkedin.com/company/uniongaseluce/

Union Gas e Luce, in occasione delle festività, ha fatto visita ai ragazzi di Casa della Vita nella sede dell’associazione a Teverolaccio.

Per consegnare i doni a nome dell’Azienda era presente l’Addetto Stampa Angela Guarino.

Grande festa da parte dei presenti e di Gennaro Capasso, Presidente dell’associazione che, da circa 30 anni, offre alle persone con disabilità uno spazio di socializzazione e si propone, attraverso l’attuazione di centri di aggregazione, di agevolare l’integrazione e l’inclusione sociale.

Union Gas e Luce è da sempre in primo piano nell’ambito della responsabilità sociale e della solidarietà. Il principio che ispira l’azienda fin dalle origini è l’idea che le persone vengono prima di tutto.

Union ha infatti sottoscritto negli anni diversi accordi di collaborazione in progetti di solidarietà, con numerosi enti ed associazioni che operano in favore del prossimo, per ridare fiducia e speranza a chi vive situazioni difficili.

 

Ufficio Stampa

 

press@uniongaseluce.it

https://www.facebook.com/uniongaseluce

https://www.instagram.com/uniongaseluce/

https://www.linkedin.com/company/uniongaseluce/

 

 

 

Cerved Rating Agency conferma ad Union Gas Metano il rating B1.2 per il terzo anno consecutivo.

 

Cerved Rating Agency ha confermato ad Union Gas Metano S.p.A. il rating B1.2

 

Il rating, ottenuto per il terzo anno consecutivo, rispecchia l’affidabilità finanziaria di Union Gas Metano nell’ambito del settore energetico e nei confronti del sistema creditizio.

 

Un altro importante riconoscimento, che rappresenta un ulteriore tassello nel percorso di crescita dell’azienda, specializzata nella vendita di gas metano ed energia elettrica.

La conferma del rating nella classe B1.2 riflette:

  • il consolidamento della marginalità operativa con una crescita dei ricavi (+4,6 mln su base annua);
  • risultati economici 9M21 influenzati positivamente dall’ottimizzazione in approvvigionamento gas;
  • una struttura finanziaria solida.

 

Al 31/12/2020, la Posizione Finanziaria Netta (PFN) dell’azienda ha registrato un incremento, attestandosi a 4,6 mln (0,7 mln al 31/12/2019), confermando ad ogni modo livelli di leverage sostenibili.

 

I dati intermedi al 30/09/2021 indicano una crescita del 42% dei ricavi, che si attestano a 45,2 mln (31,9 mln al 30/09/2020), equamente ripartiti tra energia elettrica e gas.

 

Il comunicato di rating completo, con l’evidenza dei fattori che hanno determinato l’assegnazione del rating, è disponibile al link: www.ratingagency.cerved.com

 

La conferma del rating B1.2, per il terzo anno consecutivo – ha dichiarato il CEO e Presidente del CdA Massimo Accurso rappresenta per noi un importante conferma del percorso di crescita della nostra azienda, oltre che il riconoscimento di tutti gli obiettivi prefissati e raggiunti, nonostante le numerose difficoltà.

 

Un riconoscimento, questo, che arriva a solo un mese di distanza da un altro importante obiettivo raggiunto. A novembre, infatti, la nostra azienda si è guadagnata il 10° posto nella classifica TOP 20 Leader della crescita 2022, tra le prime 20 aziende con il maggior fatturato, pubblicata da Il Sole 24 Ore.

Riconoscimenti, questi, che rappresentano un forte incentivo a raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi, nonostante un quadro economico molto difficile.

Tutto grazie all’eccellente lavoro di squadra svolto da parte di tutto il team di Union Gas Metano”.

Ufficio Stampa

press@uniongaseluce.it

https://www.facebook.com/uniongaseluce

https://www.instagram.com/uniongaseluce/

https://www.linkedin.com/company/uniongaseluce/

 

Grande successo per la tre giorni della Fiera Oil&NonOil, a cui Union Gas e Luce ha partecipato dal 24 al 26 novembre a Verona.

Un’occasione imperdibile per gli operatori del settore, che anche quest’anno si è confermata come l’appuntamento di riferimento per il presente e il futuro della filiera carburanti.

Un appuntamento importante per l’imprenditoria che guarda sempre più ai nuovi modelli di mobilità sostenibile e che vuole essere protagonista della transizione energetica.

Nel corso della fiera, Union Gas e Luce ha messo in luce le proprie potenzialità nel settore dell’autotrazione, la capacità di essere competitivi e di proporre le migliori condizioni economiche presenti sul mercato.

L’azienda seleziona i fornitori più affidabili nel campo del metano per autotrazione, è esperta nella realizzazione di nuovi impianti connessi alla Rete di Distribuzione nazionale, e propone offerte molto convenienti, sia per le stazioni di servizio già collegate alla rete che per i nuovi impianti.

Union Gas e Luce offre, inoltre, uno studio di fattibilità gratuito, grazie ad un ingegnere dedicato, interno al comparto Grandi Clienti, per l’inserimento del metano nei distributori stradali.

Il valore aggiunto dell’azienda è la gestione delle connessioni al fine di semplificare il processo fornendo al Cliente risposte immediate. L’attenzione al Cliente è, d’altra parte, da sempre il suo punto di forza, grazie a professionalità e competenze.

null

 

 Ufficio Stampa Union Gas e Luce

press@uniongaseluce.it

https://www.facebook.com/uniongaseluce

https://www.instagram.com/uniongaseluce/

https://www.linkedin.com/company/uniongaseluce/

 

 

È arrivato un altro importante riconoscimento per Union Gas Metano S.p.A., che opera sul mercato come Union Gas e Luce.

L’azienda si è guadagnata il 10° posto nella classifica TOP 20 “Leader della crescita 2022”, tra le prime 20 aziende con il maggior fatturato.

Inoltre ha ricevuto il sigillo ufficiale de “Il Sole 24 Ore”, collocandosi nella prestigiosa classifica “Leader della crescita 2022”, elaborata dal portale web tedesco Statista.

Ben 8.000 le aziende preselezionate da Statista, 450 le aziende che sono rientrate nella classifica, registrando la maggiore crescita di fatturato nel triennio 2017-2020.

Grandissimi l’orgoglio e la soddisfazione per questo riconoscimento, che colloca Union Gas Metano tra le aziende che si sono distinte, in un’Italia che sorprende sempre di più per le sue qualità imprenditoriali, nonostante le tante difficoltà.

Abbiamo ricevuto ancora una volta un importante riconoscimento – ha dichiarato il CEO e Presidente del CdA Massimo Accursoche oggi più che mai rappresenta un forte incentivo a raggiungere obiettivi sempre più ambiziosi, nonostante un quadro economico molto difficile, soprattutto in seguito all’emergenza sanitaria.

Rientrare anche in questa prestigiosa classifica ci riempie di orgoglio, in quanto è la prova ufficiale e tangibile del fatto che la nostra azienda rientra tra quelle realtà, che hanno progettato coraggiosi piani strategici e che hanno scommesso di più sulla crescita per il futuro”.

Fonte: https://lab24.ilsole24ore.com/leader-della-crescita-2022/

Un riconoscimento di grande prestigio quello ricevuto il 1 novembre 2021 da Union Gas Metano S.p.A., che opera sul mercato come Union Gas e Luce, con la collocazione nella prestigiosa classifica “Campioni della Crescita 2022”, stilata dall’Istituto tedesco qualità e finanza e pubblicata da La Repubblica Affari&Finanza.

Grandissima la soddisfazione per questo riconoscimento, che colloca Union Gas Metano tra le aziende-motore della ripresa, in base alla crescita media annuale generata nel triennio 2017-2020.

Collocata al 170° posto su ben 600 aziende, Union Gas Metano conferma il grande successo strategico che, in 16 anni di attività, ha portato l’azienda a raggiungere traguardi sempre più ambiziosi.

L’indagine, alla sua quarta edizione, è partita da una long list di ben 25.000 imprese, ed è stata basata su criteri rigorosi, oggettivi e scientifici, che hanno portato all’individuazione delle 600 aziende che trainano la ripresa dell’economia italiana nel post-lockdown.

Siamo orgogliosi di questo riconoscimento – ha dichiarato il CEO e Presidente del CdA Massimo Accursoche arriva in un momento particolarmente delicato per tutti.

La nostra azienda è stata inserita tra le eccellenze dell’economia del nostro paese, che nonostante un quadro economico molto difficile dovuto all’emergenza sanitaria, registrano uno sviluppo notevole.

Rientrare in questa prestigiosa classifica è la prova ufficiale e tangibile del nostro successo aziendale, basato su lavoro di squadra, impegno, trasparenza ed ambizione, e al tempo stesso la spinta a fare sempre di più”.

In prima linea da anni al fianco di Telethon, Union Gas e Luce era presente anche alla IX edizione della Maratona “Walk of Life”, che quest’anno si è svolta tra Somma Vesuviana e Sant’Anastasia.

Cinquecento gli atleti che hanno accettato la sfida e corso tutti insieme per la ricerca.

Dieci i chilometri percorsi lungo i vicoli, le strade e le piazze.

Due i Comuni che hanno ospitato l’evento, dando vita da una grande giornata di partecipazione e solidarietà.

Uno solo l’obiettivo prefissato, ossia difendere il diritto alla vita di tutti e per tutti.

Al fianco di Telethon fin dal 2016, la Union Gas e Luce ha, nel corso degli anni, sostenuto diverse iniziative, dimostrando l’impegno costante dell’azienda nel mondo della solidarietà.

Tra i tanti progetti ai quali la Union ha preso parte c’è il Centro Clinico Nemo di Napoli, il più grande d’Italia, ubicato presso l’ospedale Monaldi. L’azienda ha infatti “adottato” una delle 23 stanze riservate a pazienti affetti da malattie neuromuscolari e le loro famiglie che vivono situazioni difficili di disagio e sofferenza.

Al di là degli atleti premiati, con questa nuova edizione della maratona, hanno vinto la solidarietà, la ricerca, la speranza e la voglia di stare insieme.

IL NOSTRO CLIENTE DAMIANO MANTA SRL  SARA’ FORNITORE UFFICIALE DEI NUOVI AUTOBUS A METANO DI BRINDISI

 

Siamo felici di annunciare che sarà il nostro Cliente DAMIANO MANTA SRL (DISTRIBUTORE ARIA PULITA ubicato in Via PROV.LE PER LECCE 69 BRINDISI) a fornire gas metano ai 14 nuovi autobus, inaugurati a Brindisi, in Piazzale Lenio Flacco.

Un passo in avanti fondamentale in termini di incentivazione alla mobilità sostenibile e alla salvaguardia dell’ambiente.

Con i nuovi mezzi a metano sarà possibile ottenere una riduzione consistente di emissione di sostanze inquinanti. Gli autobus a metano garantiscono, infatti, una potenziale riduzione delle emissioni di CO2 del 20%, abbattendo al tempo stesso, in modo sostanziale, le emissioni di ossido di azoto e particolato.

Ogni mezzo diesel EURO 0 emette, in un anno di servizio (50.000 km), oltre 8.000 kg di sostanze inquinanti pari a 160 gr/km. Un nuovo autobus a metano (più potente e climatizzato), emette in un anno di servizio solo 580 kg di sostanze inquinanti pari a 11,6 gr/km.

Ma non è tutto. Il vantaggio ambientale è rilevante anche in campo acustico: il livello di rumore immesso nell’ambiente da un vecchio diesel EURO 0, infatti, è superiore agli 82 db(A) mentre quello dei nuovi mezzi a gas naturale è di circa 75 db(A). Questo vuol dire che la pressione sonora si riduce di oltre due volte.

Union Gas e Luce è da sempre attenta alle tematiche legate alla salvaguardia dell’ambiente, partendo dalla convinzione che la sostenibilità è una vision, che mette al centro le azioni, i comportamenti e le scelte di sviluppo, focalizzate non solo sui problemi a breve termine ma anche, e soprattutto, su quelli a lungo termine. Non si può prescindere dal fatto che quello che si fa oggi avrà conseguenze future a livello globale.

Ufficio Stampa Union Gas e Luce