Come fare per risparmiare in bolletta, ma senza rinunciare al comfort?

 

  • Regola caldaia e termosifoni

Il primo passo per risparmiare sul riscaldamento è regolare caldaia e termosifoni.

La temperatura ideale in casa è di circa 20°C, con un’umidità tra il 60% e l’80%.

Impostare una temperatura oltre i 20° produce un incremento esponenziale dei costi, anche del 15 o del 20%.

Importante è l’utilizzo delle valvole termostatiche, che consentono di regolare il calore irradiato dai termosifoni, concentrandolo nelle stanze in cui si trascorre il maggior numero di ore della giornata. Per esempio, si può decidere di avere qualche grado in più in bagno e ridurre il calore nelle zone di passaggio, come i corridoi.

Inoltre è fondamentale programmare gli orari di accensione. Si possono usare anche i cronotermostati, dispositivi che ti permettono di impostare la temperatura e l’accensione della caldaia, evitando che l’impianto di riscaldamento sia in funzione quando non si è in casa.

  • Effettua la manutenzione della caldaia

Una caldaia pulita ed efficiente consente di ridurre gli sprechi. È necessario, quindi, provvedere alla pulizia della caldaia e al controllo dei fumi almeno una volta all’anno, meglio prima dell’accensione autunnale.

  • Non coprire i termosifoni

Evita di coprire i termosifoni con mobili o tende, oppure con i vestiti per farli asciugare più in fretta: per funzionare in modo efficiente, i termosifoni devono avere la superficie libera. Inoltre, assicurati che la parete dietro al termosifone sia provvista di un adeguato isolamento.

  • Riduci la dispersione di calore

Durante la notte, chiudi le finestre e tieni le tapparelle abbassate. Meno calore esce dalla stanza, meno la caldaia dovrà sforzarsi per mantenere la temperatura che desideri.

 

  • Arieggia gli ambienti per controllare l’umidità

Apri le finestre e arieggia le stanze tutti i giorni (bastano 10 minuti al mattino). Evita però di tenere aperto per troppo tempo: se la temperatura interna si abbassa eccessivamente, poi l’impianto di riscaldamento dovrà funzionare e consumare più a lungo, per ristabilire la temperatura dei termosifoni.

  • Fai sfiatare i termosifoni

Di tanto in tanto, controlla il corretto funzionamento dei termosifoni quando sono accesi. Se senti delle zone fredde vuol dire che non stanno lavorando bene e che, probabilmente, si sono formate delle sacche d’aria.

Basterà sfiatare i termosifoni usando l’apposita valvola (solitamente si trova sul lato opposto a quella che usi per regolare la temperatura). È consigliabile fare questa operazione almeno una volta all’anno.

Ma c’è ancora una cosa che puoi fare per risparmiare: scegliere con attenzione il tuo fornitore di gas e luce.

 

Ufficio Stampa

press@uniongaseluce.it

https://www.facebook.com/uniongaseluce

https://www.instagram.com/uniongaseluce/

https://www.linkedin.com/company/uniongaseluce/