Per Union Gas e Luce celebrare la Giornata Mondiale della Terra è molto più che una ricorrenza. É un impegno quotidiano.

Non si può prescindere, infatti, dalla certezza che quello che si fa oggi avrà conseguenze future a livello globale. La scelta dello stile di vita può accelerare il cambiamento in molti modi.

Ed oggi, in occasione dell’Earth Day, Union Gas e Luce rinnova il suo impegno verso l’ambiente.

 

LA STORIA

La ricorrenza risale al 1969, quando John McConnell, attivista per la pace, durante la Conferenza Unesco a San Francisco, propose di istituire una giornata dedicata alla bellezza del Pianeta.

La proposta di McConnell ottenne molti consensi, e già l’anno successivo si celebrò a San Francisco la prima Giornata della Terra. Ad un mese di distanza, il 22 aprile 1970, venne istituita dal senatore Gaylord Nelson la giornata della Terra.

L’evento inizialmente coinvolgeva esclusivamente gli Stati Uniti. A renderla una manifestazione internazionale fu Denis Hayes, primo coordinatore dell’Earth Day, che coinvolse più di 180 nazioni.

Proprio in quegli anni una fuoriuscita di greggio da un pozzo in California, causò la morte di decine di migliaia di delfini e uccelli, facendo sì che molti attivisti iniziassero a chiedere una regolamentazione sulla tutela ambientale che permettesse di prevenire questi disastri.

 

L’IMPEGNO DI UNION

Union Gas e Luce è da sempre attenta alle tematiche legate alla salvaguardia dell’ambiente. Per noi di Union la sostenibilità è una vision, che mette al centro le azioni, i comportamenti e le scelte, focalizzate non solo sui problemi a breve termine ma anche, e soprattutto, su quelli a lungo termine.

La tutela dell’ambiente è tra i principi che guidano le nostre azioni e le nostre scelte a lungo termine, per fare davvero la differenza e realizzare insieme un futuro sostenibile!

La strada da percorrere è certamente ancora molto lunga. Ma non perdiamo la speranza e facciamo la nostra parte, oggi!