napoli-per-telethon-union-premia-lazienda-eudorex-accurso-massima-attenzione-al-sociale

Union Gas e Luce conferma il suo impegno al fianco della Fondazione Telethon. Ieri sera a Napoli, nel “Salone delle Colonne della Real Casa Santa dell’Annunziata”, il nostro Direttore Commerciale Gaetano Accurso ha premiato, nell’ambito della quarta edizione di “Napoli per Telethon”, l’azienda Eudorex di Napoli per la sensibilità e l’attenzione dimostrate nelle attività di ricerca per la cura della malattie genetiche.

E’ la seconda volta che Union partecipa come protagonista all’iniziativa di Telethon per Napoli, organizzata dall’Associazione “La voce degli ultimi”, in collaborazione con la Fondazione e il Tigem di Napoli e finalizzata alla raccolta di fondi per la ricerca in favore di Telethon che studia e lotta le malattie genetiche rare. L’anno scorso al nostro Direttore Commerciale Giuseppe Esposito venne conferito il premio per la categoria “Imprenditoria e sociale” per le numerose iniziative organizzate da Union in favore della raccolta fondi. “L’attenzione che Telethon rivolge alla nostra azienda ci riempie di orgoglio”, precisa Accurso. “La mia presenza alla quarta edizione di “Telethon per Napoli” testimonia la volontà di Union di andare avanti lungo la strada della collaborazione su un tema dallo straordinario valore etico e sociale. L’azione di Union è da sempre guidata da valori etici e sociali importanti. E’ una mission – conclude il Direttore Commerciale – che portiamo avanti ogni giorno, nel nostro quotidiano impegno per la crescita dell’azienda”. L’asse Telethon-Union nasce tre anni fa con la “Walk for life”, la marcia della solidarietà di Napoli che coinvolge ogni anno migliaia di persone. Una sinergia che, nel corso degli anni, ha dato vita a diverse iniziative, come il progetto di ricerca dedicato alle malattie senza diagnosi che ha come capofila il Tigem, l’Istituto di Ricerca della Fondazione Telethon a Pozzuoli, diretto dal professore Andrea Ballabio.

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *