Articoli

Si sono conclusi i lavori per la realizzazione del Centro Clinico NeMO di Napoli presso l’Ospedale Vincenzo Monaldi, progetto che Union Gas e Luce ha deciso di sostenere al fianco della Fondazione Telethon con la quale collabora ormai da tempo su progetti di carattere sociale.

Union ha deciso di adottare una delle 23 stanze del nuovo Centro Clinico NeMO, che diventerà operativo dal prossimo ottobre. Uno sforzo importante per essere sempre più vicini alle persone e alle famiglie che vivono situazioni davvero difficili. Oggi coloro che sono affetti da queste malattie sono costretti spesso a lunghi viaggi e continui spostamenti da un presidio ospedaliero all’altro. Tutto questo è destinato a terminare grazie al nuovo Centro Clinico NeMO. Le attività verranno svolte e garantite all’interno della stessa struttura, sempre con gli stessi riferimenti. I Centri Clinici NeMO inoltre prenderanno in carico non più solo il paziente ma l’intera famiglia. Un fattore non da poco soprattutto quando i pazienti sono particolarmente giovani.

“Abbiamo deciso subito di prendere parte a questo bellissimo progetto con entusiasmo e calore – ha dichiarato Carlo Volpe, Direttore Commerciale Grandi Clienti perché la nostra azienda crede fortemente nella famiglia. Anche Union Gas e Luce, realtà che nasce sul territorio campano e poi diffonde la propria presenza in tutta Italia, è gestita come una vera famiglia.”

Union è orgogliosa di affiancare il proprio nome a quello di Telethon ed in particolare del progetto NeMO, sia per la cura di gravi disabilità che per l’impatto importante sul territorio e sulle comunità. In particolare, quello di Napoli sarà il quinto centro NeMO in Italia e interesserà il territorio campano e regioni limitrofe.

È una sfida importante che Union ha seguito con attenzione e partecipazione. Il progetto NeMO vede in campo partner importanti, impegnati in stretta collaborazione in un percorso sociale di straordinaria importanza per la Campania. Il coinvolgimento delle istituzioni locali, a partire dalla Regione Campania, è un’ulteriore conferma dell’importanza di un’iniziativa destinata a dare speranza a quanti vivono situazioni di disagio e sofferenza.

walk-of-life-scatta-il-conto-alla-rovescia-per-la-corsa-della-solidarieta-di-fondazione-telethon

Di corsa per la ricerca. E’ partito il conto alla rovescia per la IX edizione di “Walk of Life”, la corsa di solidarietà organizzata e promossa da Fondazione Telethon in programma il 22 marzo a Napoli.

Ogni anno, a Napoli e a Catania, migliaia e migliaia di persone indossano tuta e scarpette da ginnastica per portare per le strade cittadine un messaggio di speranza alle persone che non si arrendono a una malattia genetica rara.

“Walk of Life” è una passeggiata non competitiva di 3 chilometri pensata per tutti i cittadini e organizzata in più giornate all’insegna del divertimento e della generosità.

La manifestazione inizierà con l’apertura del villaggio, animato da musica, sport e attività ludiche. L’appuntamento è alle 9 in piazza Plebiscito a Napoli. Ad impreziosire l’attesa manifestazione la maglia celebrativa dei 20 anni della Caracciolo Gold Run e dei 30 anni di Fondazione Telethon.

In prima linea ci sarà anche Union Gas e Luce, l’azienda campana da anni al fianco dell’organizzazione  che sostiene la ricerca per trovare una cura alle malattie rare. Il sodalizio è nato proprio in occasione di una recente edizione della “Walk of Life”.

La sinergia, nel corso degli anni, ha dato vita a diverse iniziative, come il progetto di ricerca dedicato alle malattie senza diagnosi che ha come capofila il Tigem, l’Istituto di Ricerca della Fondazione Telethon a Pozzuoli, diretto dal professore Andrea Ballabio.

Union Gas e Luce al fianco di Fondazione Telethon nel progetto “NeMO”. Uno dei posti letto previsti nell’ospedale “Monaldi” di Napoli porterà infatti il nome dell’azienda di Aversa che ha deciso di sostenere l’iniziativa destinata alle persone affette da malattie neuromuscolari, con particolare attenzione alla sclerosi laterale amiotrofica, alle distrofie muscolari e alle amiotrofie spinali.

Il Centro Clinico NeMO Napoli, che dovrebbe aprire i battenti entro la fine di aprile, nasce da un accordo di partenariato pubblico-privato, sottoscritto con la Regione Campania e l’Azienda Ospedaliera Specialistica dei Colli.

“Con Union c’è una condivisione che va avanti da anni, e il nuovo impegno conferma la grande attenzione di quest’azienda verso il sociale e il nostro territorio”, precisa Francesco Lettieri, referente Telethon per la Campania.

Presso il Centro Clinico NeMO di Napoli, che sarà dotato di 23 posti letto di degenza ordinaria e 3 posti per Day Hospital su una superficie di quasi 1.500 metri quadri, si effettueranno diversi regimi di intervento: ricoveri, servizi ambulatoriali ad alta specializzazione e Day Hospital.

Sarà un centro di eccellenza ad alta specializzazione per le malattie neuromuscolari, patologie fortemente invalidanti come la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), le distrofie muscolari e l’Atrofia Muscolare Spinale (SMA).

Union, grazie soprattutto all’impegno del Direttore Giuseppe Esposito, ha deciso di adottare una stanza all’interno del centro. Uno sforzo importante che ci consente di essere sempre più vicini alle persone e alle famiglie che vivono situazioni difficili. Basti pensare – precisa – che, oggi, coloro che sono affetti da queste malattie sono costretti a lunghi viaggi e continui spostamenti da un presidio ospedaliero all’altro”.

Una “via crucis” destinata ad essere interrotta dai nuovi Centri Nemo. “Tutte queste attività verranno svolte e garantite all’interno della stessa struttura sempre con gli stessi riferimenti medici. I Centri Nemo prenderanno inoltre in carico non più solo il paziente, ma l’intera famiglia. Un fattore non da poco – osserva Lettieri – soprattutto quando i pazienti sono bambini o comunque minori”.

L’approccio di cura vede infatti il paziente e la sua famiglia al centro di un percorso di presa in carico, dal momento del ricovero, fino al suo rientro a casa.

Il centro napoletano, che sarà il più grande dei primi otto (di cui quattro sono già attivi e altrettanti sono in via di ultimazione), guarderà anche al basso Lazio, alla Puglia, alla Calabria, alla Basilicata e al Molise. A fronte di una richiesta potenziale di 18mila utenti, avrà una capacità ricettività per 2800 pazienti.

“Oggi il riferimento per la Campania è Roma, dove opera una struttura assolutamente insufficiente per un bacino di utenti molto vasto che va ben oltre il Lazio. A Napoli, come già avviene per il centro di Milano con il vicino istituto di ricerca Niguarda, si opererà – conclude Lettieri – in simbiosi con il Tigem di Pozzuoli, con ulteriori vantaggi per i pazienti”.

Giuseppe-Esposito-blog-union

Union Gas e Luce al fianco di Fondazione Telethon nel progetto “NeMO”. Uno dei 23 posti letto previsti nell’ospedale “Monaldi” di Napoli porterà infatti il nome dell’azienda di Aversa che ha deciso di sostenere l’iniziativa destinata alle persone affette da malattie neuromuscolari, con particolare attenzione alla sclerosi laterale amiotrofica, alle distrofie muscolari e alle amiotrofie spinali.

Il Centro Clinico NeMO Napoli nasce da un accordo di partenariato pubblico-privato, sottoscritto tra la Regione Campania, l’Azienda Ospedaliera Specialistica dei Colli e il Centro Clinico NeMO, che pone il modello clinico-assistenziale dei Centri NeMO come riferimento a livello nazionale per la presa in carico delle persone con malattia neuromuscolare.

Al Centro Clinico NeMO di Napoli, che sarà dotato di 23 posti letto di degenza ordinaria e 3 posti per Day Hospital su una superficie di quasi 1.500 metri quadri, si effettueranno diversi regimi di intervento: ricoveri, servizi ambulatoriali ad alta specializzazione e Day Hospital. Sarà un centro di eccellenza ad alta specializzazione per le malattie neuromuscolari, patologie fortemente invalidanti come la Sclerosi Laterale Amiotrofica (SLA), le distrofie muscolari e l’Atrofia Muscolare Spinale (SMA).

“Per noi è motivo di orgoglio sostenere un’iniziativa di grande importanza per le nostre comunità, a servizio delle persone e delle famiglie che vivono una situazione sicuramente critica e non facile da gestire sotto tutti i punti di vista”, precisa Giuseppe Esposito, Direttore Commerciale Business. “E’ un impegno che nasce in sinergia con Telethon, con la quale collaboriamo ormai da tempo su progetti di carattere sociale”.

L’asse Telethon-Union nasce infatti oltre tre anni fa con la “Walk for life”, la marcia della solidarietà di Napoli che coinvolge ogni anno migliaia di persone. Una sinergia che, nel corso degli anni, ha dato vita a diverse iniziative, come il progetto di ricerca dedicato alle malattie senza diagnosi che ha come capofila il Tigem, l’Istituto di Ricerca della Fondazione Telethon a Pozzuoli, diretto dal professore Andrea Ballabio.

Il nuovo Centro si prenderà cura di pazienti adulti e pediatrici, per un totale di circa 2.000 persone all’anno che convivono con questo tipo di patologie, provenienti dal territorio campano e dalle Regioni del Sud Italia vicine, che potranno evitare così gravosi viaggi per accedere alle strutture sanitarie.

L’approccio di cura vede il paziente e la sua famiglia al centro di un percorso di presa in carico, dal momento del ricovero, fino al suo rientro a casa. Grazie alla presenza in organico di un team multidisciplinare di professionisti, il NeMO Napoli sarà in grado di rispondere a tutte le esigenze di cura delle persone con malattia neuromuscolare.

L’avvio del progetto è stato reso possibile grazie al supporto delle associazioni dei pazienti, soci del Centro Clinico NeMO, tra cui, oltre Fondazione Telethon, anche Associazione Italiana Sclerosi Laterale Amiotrofica (AISLA Onlus), Unione Italiana Lotta alla Distrofia Muscolare (UILDM), Associazione Famiglie SMA Onlus, Associazione Slanciamoci e Fondazione Vialli e Mauro per la Ricerca e lo Sport Onlus.

“E’ una sfida importante che seguiremo con attenzione. Il progetto Nemo vede in campo partner importanti, impegnati in stretta collaborazione in un percorso sociale di straordinaria importanza per la Campania. Il coinvolgimento delle istituzioni locali, a partire dalla Regione, è un’ulteriore conferma dell’importanza di un’iniziativa – conclude Esposito –  destinata a dare speranza a quanti vivono situazioni di disagio e sofferenza”.

napoli-per-telethon-union-premia-lazienda-eudorex-accurso-massima-attenzione-al-sociale

Union Gas e Luce conferma il suo impegno al fianco della Fondazione Telethon. Ieri sera a Napoli, nel “Salone delle Colonne della Real Casa Santa dell’Annunziata”, il nostro Direttore Commerciale Gaetano Accurso ha premiato, nell’ambito della quarta edizione di “Napoli per Telethon”, l’azienda Eudorex di Napoli per la sensibilità e l’attenzione dimostrate nelle attività di ricerca per la cura della malattie genetiche.

E’ la seconda volta che Union partecipa come protagonista all’iniziativa di Telethon per Napoli, organizzata dall’Associazione “La voce degli ultimi”, in collaborazione con la Fondazione e il Tigem di Napoli e finalizzata alla raccolta di fondi per la ricerca in favore di Telethon che studia e lotta le malattie genetiche rare. L’anno scorso al nostro Direttore Commerciale Giuseppe Esposito venne conferito il premio per la categoria “Imprenditoria e sociale” per le numerose iniziative organizzate da Union in favore della raccolta fondi. “L’attenzione che Telethon rivolge alla nostra azienda ci riempie di orgoglio”, precisa Accurso. “La mia presenza alla quarta edizione di “Telethon per Napoli” testimonia la volontà di Union di andare avanti lungo la strada della collaborazione su un tema dallo straordinario valore etico e sociale. L’azione di Union è da sempre guidata da valori etici e sociali importanti. E’ una mission – conclude il Direttore Commerciale – che portiamo avanti ogni giorno, nel nostro quotidiano impegno per la crescita dell’azienda”. L’asse Telethon-Union nasce tre anni fa con la “Walk for life”, la marcia della solidarietà di Napoli che coinvolge ogni anno migliaia di persone. Una sinergia che, nel corso degli anni, ha dato vita a diverse iniziative, come il progetto di ricerca dedicato alle malattie senza diagnosi che ha come capofila il Tigem, l’Istituto di Ricerca della Fondazione Telethon a Pozzuoli, diretto dal professore Andrea Ballabio.

Union Gas e Luce sarà tra i protagonisti della quarta edizione di “Napoli per Telethon”.

Mercoledì 20 novembre alle 19, presso il “Salone delle Colonne della Real Casa Santa dell’Annunziata” in via Annunziata, il direttore commerciale della società di Aversa Gaetano Accurso premierà l’azienda Eudorex di Napoli per la sensibilità e l’attenzione dimostrate nelle attività di ricerca per la cura della malattie genetiche.

E’ la seconda volta che Union partecipa come protagonista all’iniziativa di Telethon per Napoli, organizzata dall’Associazione “La voce degli ultimi”, in collaborazione con la Fondazione e il Tigem di Napoli e finalizzata alla raccolta di fondi per la ricerca in favore di Telethon che studia e lotta le malattie genetiche rare.

L’anno scorso al Direttore Commerciale Giuseppe Esposito venne conferito il premio per la categoria “Imprenditoria e sociale” per le numerose iniziative organizzate in favore della raccolta fondi.

L’asse Telethon-Union nasce tre anni fa con la “Walk for life”, la marcia della solidarietà di Napoli che coinvolge ogni anno migliaia di persone. Una sinergia che, nel corso degli anni, ha dato vita a diverse iniziative, come il progetto di ricerca dedicato alle malattie senza diagnosi che ha come capofila il Tigem, l’Istituto di Ricerca della Fondazione Telethon a Pozzuoli, diretto dal professore Andrea Ballabio.

Presso il centro di eccellenza Union ha presentato il progetto “Energia alla ricerca” dando così il via alla partnership che ha visto la società campana protagonista di altre iniziative per raccogliere fondi, come spettacoli a teatro, una serata di Gala a Villa Miani a Roma in occasione del Festival del Cinema di Roma e le shopping bag solidali natalizie.

telethon

L’asse Telethon-Union nasce tre anni fa, con la “Walk for life”, la marcia della solidarietà di Napoli che coinvolge ogni anno migliaia di persone. “Con Union c’è un rapporto forte, ormai consolidato.

Collaboriamo da anni e in questo lasso di tempo abbiamo messo in campo tante iniziative importanti che ora vogliamo, in qualche modo, calendarizzare, organizzare in maniera sistemica”, precisa Francesco Lettieri, referente Telethon per la Campania. L’impegno di Union è confermato anche dal recente riconoscimento attribuito a Giuseppe Esposito, Direttore Business di Union Gas e Luce, per la categoria Imprenditoria e sociale del “Premio Napoli per Telethon”. Un premio che rappresenta il naturale riconoscimento del percorso portato avanti da Union nel sociale, anche al fianco di Telethon. La società di Aversa ha inoltre adottato il progetto di ricerca dedicato alle malattie senza diagnosi, che ha come capofila il Tigem, l’Istituto di Ricerca della Fondazione Telethon a Pozzuoli, diretto dal professore Andrea Ballabio. Proprio presso il centro di eccellenza Union ha presentato il progetto “Energia alla ricerca” dando così il via alla partnership che ha visto la società campana protagonista in numerose iniziative per raccogliere fondi, come spettacoli a teatro, una serata di Gala a Villa Miani a Roma in occasione del Festival del Cinema di Roma e le shopping bag solidali natalizie. “Gli eventi organizzati sono tanti e di grande rilevanza, a testimonianza di un percorso condiviso destinato a produrre altri importanti risultati.

Ora vogliamo mettere tutto a sistema: credo sia opportuno – osserva Lettieri – anche per dare la giusta visibilità all’impegno di Union e non disperdere, tra le tante iniziative messe in campo, il loro fondamentale contributo nel sociale al nostro fianco”.

uglxtelethon

Union Gas e Luce per il sociale

Union Gas e Luce torna in campo per dare il suo contributo ad un progetto di solidarietà di ampio respiro. Dopo il sostegno dato alla Maratona Telethon, la società di Aversa che opera nel mercato dell’energia sarà ancora una volta partner dell’iniziativa Walk of Life, che si svolgerà nella prossima primavera a Napoli.

Ma non è tutto. Union Gas e Luce ha pianificato la partecipazione ad una serie di iniziative che copriranno tutto l’anno e la vedranno co-protagonista di eventi in collaborazione con importanti associazioni che svolgono attività nel sociale e di raccolta fondi per progetti benefici: oltre Telethon, La fionda di Davide (associazione che da oltre 20 anni realizza progetti di aiuto e sostegno ai bambini e adolescenti per il loro benessere fisico e psichico), Compassion Onlus (che si occupa di adozioni a distanza), l’Airc, Amen Ong (l’associazione di Aversa che realizza progetti missionari comuni per elaborare e realizzare programmi di sviluppo e solidarietà nei paesi poveri) e La Casa della Vita di Succivo (che da 25 anni si occupa di sviluppo e aggregazione per persone disabili).

«Abbiamo intrapreso la strada del sociale – spiegano i vertici della società – sottoscrivendo accordi di collaborazione in progetti di solidarietà con numerose associazioni ed enti del territorio che operano in favore del prossimo. In primis siamo partner e sostenitori di Telethon, l’autorevole fondazione che finanzia la ricerca per la lotta delle malattie rare e proprio pochi mesi fa il nostro presidente, Giuseppe Esposito, è stato insignito del premio “Napoli per Telethon 2018”, grazie alle numerose iniziative organizzate in favore della raccolta fondi. Inoltre, da poco abbiamo avviato un progetto di solidarietà per l’AIRC, l’associazione che provvede al sostegno finanziario della ricerca scientifica e la cura dei tumori. Ma la nostra voglia di “aiutare” è ancora tanta e per questo cercheremo di realizzare altri progetti di solidarietà anche sul nostro territorio».

Del resto, Union Gas e Luce è un’impresa con obiettivi ambiziosi che valorizza le risorse umane e crede nell’espansione dei mercati da conquistare grazie alle sue principali doti: professionalità e progettualità integrata. Un approccio che la porta ad essere sempre aperta a nuove partnership anche sulla diffusione dei valori che la rappresentano e dei principi che porta avanti.

«Per noi le persone vengono prima di tutto – continuano i soci dell’azienda – e, quindi, la solidarietà è un dovere al quale non possiamo sottrarci. È per questo che oggi sosteniamo numerose associazioni, tra le quali La fionda di Davide, Amen Onlus, L’Associazione Compassion Onlus e Casa della vita di Succivo (Aversa). Ora i loro progetti sociali sono diventati i nostri e li sosterremo sempre senza alcuna esitazione».

Ne parlano anche
IRPINIA 24 link , ANTEPRIMA 24 link

uglxtelethon
A Union Gas e Luce viene riconosciuto il PREMIO NAPOLI PER TELETHON 2018

Questa sera 12 dicembre nel Salone delle Armi del Museo Civico Gaetano Filangieri di Napoli Giuseppe Esposito, Direttore Business di Union Gas e Luce, ritira il prestigioso riconoscimento per la categoria Imprenditoria e sociale del “Premio Napoli per Telethon”.

Union Gas e Luce ha promosso, nel corso di quest’anno, numerose iniziative in favore di Telethon. A Febbraio, presso il Tigem di Pozzuoli, ha presentato il progetto “Energia alla ricerca” dando così il via alla splendida partnership che ha visto Union Gas e Luce protagonista in numerose iniziative per raccogliere fondi: spettacoli a teatro, tra cui ricordiamo il concerto di Andrea Sannino, una serata di Gala a Villa Miani a Roma in occasione del Festival del Cinema di Roma a cui Union Gas e Luce non ha fatto mancare la sua presenza, la partecipazione alla Walk of live Napoli 2018 e, in questi giorni, a coronare un anno fantastico al fianco della Fondazione Telethon, le shopping bag solidali natalizie.

L’iniziativa, alla sua terza edizione, organizzata dal giornalista Massimiliano Bonardi, in collaborazione con l’associazione Rinascimento Partenopeo, la BNL e la Fondazione Telethon, è finalizzata alla raccolta fondi per la ricerca in favore della lotta alle malattie genetiche rare.

L’evento, caratterizzato dalla consegna di riconoscimenti a personaggi napoletani/campani che si sono particolarmente distinti a livello mondiale nel corso dell’anno in diversi campi della vita civile, che vanno da quello della medicina, allo sport, al giornalismo, al mondo dello spettacolo e della cultura, si svolgerà questa sera nella Sala delle Armi del Museo Civico Gaetano Filangieri alla presenza di autorità istituzionali, rappresentanze diplomatiche, direttori di giornale, ospiti, testimonial.

La serata è organizzata in collaborazione con la Fondazione Telethon,  con il patrocinio di istituzioni cittadine e regionali, nonché del Tigem, vera eccellenza mondiale nel settore della ricerca e studio di malattie genetiche e rare.

Sarà presente il direttore del Tigem, il professore Andrea Ballabio e Francesco Lettieri, sviluppo e gestione partnership di Telethon.

Ne parlano anche
IL DANARO link , VIVINCAMPANIA link , PERSEMPRENAPOLI link , NAPOLI GIORNALE GRATUITO link

CONCERTO

#energiaallaricerca

Union Gas e Luce per la Fondazione Telethon. Il 22 e il 23 Marzo al Teatro Lendi di Sant’Arpino non perderti Andrea Sannino in concerto.
Union Gas e Luce avrà a disposizione oltre 250 posti. Per ogni biglietto dai un contributo minimo di 22 euro, per te anche il kit gara a marchio Givova della “Walk of Life 2018”.
Il ricavato sarà interamente devoluto alla Fondazione Telethon a sostegno del progetto di ricerca ”Malattie senza diagnosi”.
Per maggiori informazioni rivolgiti ai nostri Center e Point, puoi trovare la lista degli indirizzi e recapiti al seguente indirizzo -> bit.ly/2ojUh97